Rilievo tipologie boschive multispettrale

Rilievo in collaborazione con Scaligera drone soluzione e UST Italia - Drone Network Company siamo stati in volo con i nostri S900 dotati di camera multispettrale “MAIA” per il rilievo tipologie forestali e rispettiva mappatura.
La camera è composta da un array di 9 sensori (8 monocromatici + 1 RGB) per acquisire immagini nello spettro VIS-NIR.
Il rilievo multispettrale costituisce un mezzo molto potente al fine di creare mappe e tematismi al servizio dell'agricoltura di precisione, e risulta un approccio specialistico volto all'ottimizzazione del sistema produttivo grazie a una maggiore efficienza e un minore impatto ambientale. Con questa tecnica diventa possibile classificare le colture, calcolare i rendimenti medi previsti, monitorare lo stato nutritivo per la gestione dell'attività di fertilizzazione, monitorare lo stress idrico per la gestione dell'irrigazione, monitorare lo stato di infestazione per la gestione controllata del diserbo, e monitorare lo stato di salute delle colture.
Nel campo del monitoraggio ambientale l’utilizzo della camera multispettrale consente di identificare le alterazioni chimico-fisiche di superfici e specchi d'acqua al fine di individuare e mappare eventuali materiali inquinanti dispersi o erosione superficiale, e consente di rilevare le coperture in amianto.

C900 con camera multispettrale a 9 bande “MAIA”

I commenti sono chiusi.